L’anno nero 2020, la testimonianza di Pietro

Ciao Barista, con il nostro blog abbiamo raccolto un po’ di testimonianze dell’anno nero (2020) che abbiamo attraversato.

Vogliamo dare un volto ed una voce agli imprenditori del mondo dei bar, a tutti i baristi e a tutte le attività che gravitano intorno a questo mondo.

Ci tengo a ringraziare personalmente tutte le persone che hanno accettato di rispondere a questa breve intervista, e invito chiunque voglia partecipare a scriverci una mail a [email protected].

Ma lasciamo la parola ai nostri ospiti, oggi abbiamo qui Pietro ma ci penserà lui a presentarsi.

Ci fai una piccola presentazione di te e della tua attività?

Salve a tutti, sono Pietro Rastelli ,

Barista e Responsabile della formazione Atypica

(associazione di consulenza e servizi per il settore ho. Re. Ca) 

Prima del 2020 e della pandemia, come andava la tua azienda, potevi definirti contento?

il covid purtroppo ha cambiato le nostre strategie, come tutti credo, Viviamo di progettualità.

Come era il tuo stato d’animo e cosa hai provato alla comunicazione del lockdown?

le restrizioni sono privazioni della libertà, quindi non puoi prenderle bene, ma se servono per il bene comune con senso civico ci siamo adeguati alle disposizioni. 

Sappiamo tutti che brutto periodo è stato quello del lockdown, cosa facevi per tenerti impegnato?

nel periodo del lockdown ho avuto a disposizione tantissimo tempo per riflettere

(mai successo in vita mia di dovermi fermare per così tanto tempo).

Prima cosa ho pensato a mia figlia e come cercare di far pesare il meno possibile questo Periodo di chiusura forzata.

Seconda cosa ho cercato di condividere con colleghi e professionisti di questo settore impressioni soluzioni ed esperienze ed è stato un momento di grande impatto, per tutti molto utile.

La terza cosa ho approfittato per allargare i miei orizzonti facendo dei corsi e webinar su alcuni aspetti della ristorazione a 360 gradi(non si vive di solo caffè) 

Come ti sei organizzato con la tua associazione per la riapertura?

Atypica ha realizzato dei corsi di formazione gratuiti per aiutare professionisti del settore in difficoltà a ripartire con il piede giusto.

Per noi è stato un grande piacere ed onore essere stati di aiuto con un piccolo gesto di solidarietà. 

Come vanno gli affari oggi?

oggi non ci sono affari… oggi bisogna seminare e progettare per il mercato che verrà dove ci potrebbero essere opportunità importanti….

Questo sarà un mercato di qualità e sostanza. 

Quale è il tuo desiderio per il 2021 e cosa ti piacerebbe che succedesse?

Più che desiderio, la mia speranza è di poter tornare a lavorare sui nostri progetti.

Questo è il più grande augurio che faccio a tutti noi, perché non abbiamo bisogno di bonus o ristori, chi ama questo lavoro e lo fa con il cuore e passione, sa che ad ogni problema deve corrispondere una soluzione.

Lasciateci lavorare e nel giro di poco tempo la ristorazione ed il turismo risorgeranno dalle proprie ceneri. 

Un saluto ai miei amici colleghi e grandi professionisti Mirko e Giacomo. 

A presto 

Pietro Rastelli 

Ringraziamo ancora Pietro, e vi invitiamo a contattarci se volete raccontarci anche voi la vostra storia, riguardo all’anno nero del 2020.

Scrivici una mail a: [email protected]

Continuate a seguirci e iscrivetevi alla newsletter per ricevere gli articoli del blog direttamente al vostro indirizzo e-mail

Alla tua Libertà

Mirko Bifano

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

QUIZ GRATUITO

che barista sei?