Barista stai rischiando il ban sui social, come proteggersi?

Ciao Barista, ormai tutti rischiamo il ban sui social.

Hanno bannato Il Presidente Trump. L’uomo più potente del mondo, se non il Presidente Eletto della Più Grande Democrazia d’occidente!

Ma la cosa più importante è che possiamo imparare Lezioni importantissime da questa vicenda e che ti serviranno in futuro per salvaguardare il tuo Bar da possibili ban ingiustificati.

Ammetto che nei primi giorni non capivo, ero abbastanza incredulo, personalmente non immaginavo fosse possibile che un presidente ricevesse un ban su tutti i social.

E sono andato per 2-3 giorni a verificare con i miei occhi se era realmente successo.

Nessun aggiornamento. Niente. Era vero. Gennaio 2021

Ricordo con affetto queste parole, che ho letto e studiato negli anni:

“Dico al mio avversario: Io combatto la tua idea che è contraria alla mia, ma sono pronto a battermi al prezzo della mia vita perché tu la tua idea la possa esprimere sempre, LIBERAMENTE.”

Sandro Pertini

Altri Tempi, Altri Valori, Altre Libertà.

Siamo nel 2021, si parla tanto di LIBERTÀ, no ma queste politiche per contrastare il Covid non sono liberticide? A te il giudizio.

Io desidererei tanto che ci venisse lasciato spazio.

Che ci sia una tranquilla e pacata amministrazione pubblica e non oppressiva come negli ultimi 10 anni e che fosse dato libero movimento ai privati di competere, fare impresa e creare ricchezza.

Sarebbe tutto più scorrevole.

Il Barista venderebbe il proprio espresso ai propri clienti,

LIBERI di andare nel Bar che li tratta e serve al meglio decretando così il successo di un bar o l’altro e spingendo la concorrenza ad eccellere,

che a sua volta comprerebbe dell’ottimo Caffè prodotto dalle Torrefazioni in LIBERA competizione,

che pagherebbero i propri commerciali al meglio con bonus produzione, che a loro volta acquisterebbero tablet e autovettura dando lavoro alle 10 case produttrici di tablet e alle 20 case automobilistiche, e dando lavoro a loro volta a migliaia e migliaia di dipendenti di tutto l’indotto…

TUTTI IN LIBERA COMPETIZIONE…LIBERI di vendere e comprare…tutti LIBERI di LAVORARE, guadagnare, arricchirsi e star meglio.

Ma purtroppo non è così lineare…

Non mi fanno guadagnare per 6 mesi all’anno? Devo fare altro!

Un solo rubinetto non basta più! Non è sicuro! Ce ne vogliono almeno 3 o 4.

Se ti chiudono uno che fai?

Rimani senza acqua e rischi il ban sui social  come il Presidente?

L’Italia è piena di VERI TALENTI, PIENA! Bisogna LIBERARLI!

Certo non immaginavamo che ci avrebbero dato tutti questi problemi alla Ristorazione, ma eccoci qui…

Siamo feriti…ma non certo morti! SEMPRE AVANTI!

Ora, in questo momento, sto scrivendo questo articolo che sarà pubblicato PRIMA sul nostro sito internet, poi in seguito…useremo, come stiamo facendo da tempo i canali social.

Non incentriamo il 100% della nostra comunicazione esclusivamente su un canale!

E se ce lo chiudessero? Hanno zittito Trump! Potremmo essere i prossimi, è un attimo a ricevere un ban su questi social media.

Certo…Faccia-libro trattasi di azienda privata e libera…ma…con sempre più interesse statale/pubblico e questo alla fin fine produce questi bei risultati “democratici”.

Ma per non rischiare il ban e rimanere disconnessi dai nostri clienti dobbiamo innanzitutto non concentrare il 100% dei nostri soldi e tempo sui social network dove non abbiamo alcun controllo,

dobbiamo sfruttarle a nostro interesse si, per portarle sul nostro sito internet privato e soprattutto riuscire a portarle OFF-LINE!

È lì che si giocherà la partita.

Tra Imprenditore e consumatore.

Meno intermediari ci saranno in mezzo e meglio sarà per ambe due le parti.

E’ un dato di fatto. Bene che siano nate queste piattaforme social una decina di anni fa, bene, ci lavorano un sacco di persone.

Stupendo. Ma dovrebbero fare attenzione.

Oggi 11/01/2021 Twitter perde l’8% in borsa a Francoforte.

Volete sapere la causa?

Migliaia e migliaia di persone LIBERE in disaccordo con la CENSURA dittatoriale di un leader politico, si stanno trasferendo in massa su altre piattaforme che offrono loro “al momento” più vantaggi di movimento.

Comanda il mercato, sempre. Comandano le persone. Comanda, il consumatore.

E se fra 6 mesi qualche piattaforma comincerà ad avere un bel numero di utenti attivi, non pensi che un’azienda che sino ad ieri destinava (faccio un esempio, 5.000€ su Facebook) cominci a ridurre quel budget destinato a Zuck, per andare a vendere sulle altre piattaforme?

Che trattano (al momento) meglio le persone/aziende…interferendo meno tra cliente e consumatore?

Tra richiesta e offerta?

Come si son permessi di oscurare un leader da 85 milioni di follower liberi?

Quali sono gli interessi promessi?

Perché non hanno mantenuto la tanto amata e sbandierata Democrazia?

Nessun dittatore, di destra o di sinistra, alla FINE ha portato luce, serenità, prosperità per il proprio paese e popolazione.

Se invece tu desideri indicarmene uno, sarò felice di ascoltare la tua versione.

Quindi detto ciò…e sperando di esser riuscito a trasferirti la mia e nostra voglia nel vederti LIBERO di successo e risultati eclatanti,

spero tu abbia finalmente capito che non viviamo Più in un mondo “libero” ma non per questo possiamo e vogliamo arrenderci.

Noi vogliamo aiutare il maggior numero possibile di Baristi in Italia e nel mondo.

Non vogliamo che una tua sponsorizzata vada in FUMO e che rischi il ban sui social network. Sarebbe un peccato no?

Vogliamo che il tuo marketing ti aiuti a portar dentro nella tua attività sempre più clienti, e che a loro volta, una volta felici del tuo prodotto o servizio vadano A VENDERE il tuo prodotto.

Che dici? È una buona idea? Tu fatturi e loro vanno in giro a parlare di te?

Si con il passaparola! Ma non quello di 40 anni fa…lo struttureremo bene e in modo che sia misurabile.

O preferisci continuare a stare 15 ore dietro al banco per morire di lavoro e continuare a finanziare qualche partito di destra o sinistra che sia, intento a venderti qualche “soluzione magica”?

Non saremo noi a dirti che devi ascoltare e fare quello che diciamo noi, devi essere libero, ma le cose fondamentali secondo noi per il futuro sono le seguenti:

  • Dovrai avere il tuo sito internet ben strutturato, con prodotti disponibili e ben presentati, pronti da spedire a casa del cliente.
  • Voglia di eccellere, studiare e sbaragliare la concorrenza prima di trovarti dalla parte sbagliata.
  • Devi avere, per la tua attività molteplici canali di comunicazione con i tuoi clienti (ricorda che il ban sui social è sempre in agguato).
  • Strutturare la tua lista clienti costruita possibilmente con “MAGNETIC-BAR”, Prima guida in Italia che ti permetterà di costruire il Tuo Marketing dedicato alla tua azienda.

Pensi che io te lo voglia vendere per 100 €, pensi che ci cambi la vita?

Ma sai di quanto sarà il TUO ritorno sull’investimento?

Pensi che poi ci dimenticheremo di te? SBAGLIATISSIMO!

Ti aiuteremo passo-passo a creare la tua strategia da cecchino affinché tu riesca a costruire la tua rete cattura clienti!

Che goduria eh! Clienti tuoi!

Ti sosterremo nella diversificazione del tuo business. Non potrai essere uguale agli altri, se vorrai emergere.

Creeremo un sistema strutturato e costruito ad HOC per te per stimolare i referrals

Struttureremo la tua comunicazione CARTACEA e DIGITALE. Ma sarai tu a decidere cosa scrivere, tutto quello che preferisci.

La carta è libera. NO algoritmi. No commenti intelligenti degli heaters, no ban su piattaforme social.

Potrai dire ai tuoi Amati Clienti tutto ciò che desidererai portandoli al GODIMENTO ASSOLUTO.

Insomma, noi vogliamo BARISTI LIBERI, Baristi Indipendenti!

Ma non sottovalutare e non dimenticare che la comunicazione mirata ai tuoi clienti farà tutta la differenza.

Anche se ti faranno abbassare la saracinesca per qualche mese, resisti, ti prego, ma non lasciare che ti bannino, come hanno fatto con Trump, mai perdere la LIBERTA’ di comunicare con i tuoi clienti, fan o followers.

Prima o dopo riaprirai, o ci saranno delle feste da organizzare, tu non avrai mai perso il contatto con loro…e passata la tormenta o il periodo difficile…Loro non si saranno dimenticati di te e la tua attività.

In un modo o nell’altro. Sono sicuro che ce la faremo.

Continua a seguirci. Siamo ancora su Facebook (sperando che il ban su questo social non arrivi mai) ,

Scopri tutto ciò che abbiamo riservato ai Baristi sul nostro sito internet, sembrerà come avere 8 anni ed entrare in un concessionario Ferrari

iscriviti alla nostra newsletter gratuita dedicata ai Baristi più tenaci dove riceverai le ultime informazioni prima degli altri.

Rimaniamo in contatto. Questo periodo mette a dura prova tutti. E’ uno stress-test incredibile.

E chi resterà? Andrà a caccia di tutti i clienti rimasti.

Che fai? Resti li ad aspettare? Che qualcuno venga a salvarti? Fidati!

C’è solo che da rimboccarsi le maniche e darci sotto! FORZA BARISTA!

Ma ti dirò di più: Ora, in questo momento…sono più Felice, mi sento meglio rispetto a quando ho cominciato a scrivere. Sai perché?

Perché sono sicuro che dopo la lettura di questo articolo qualcuno ci penserà su…e dirà: Cavoli è vero.

È successo a Trump, non succederà anche a me, e no! Io ce la devo fare!

E così tra qualche mese…dopo i meritati successi, brinderemo al tuo di successo, LIBERO E INDIPENDENTE!

NON STO NELLA PELLE!

Alla Tua Libertà

Giacomo Grosso

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

QUIZ GRATUITO

che barista sei?