COME OTTENERE LO STESSO FATTURATO CON IL 50 % IN MENO DI CLIENTI?

15 Giugno 2020 0 Di baristalibero
COME OTTENERE LO STESSO FATTURATO CON IL 50 % IN MENO DI CLIENTI?

Ciao Barista,

 

Il Covid-19 ha messo a dura prova la vita di tutti, alcuni locali hanno ripreso alla grande lavorando tanto, mentre la maggioranza si è ritrovata con il cinquanta percento di clienti in meno, me lo avete detto voi, sul gruppo Facebook di Barista Libero.

 

Cosa possiamo fare quindi se ci ritroviamo con le spese invariate ma con il fatturato che cala del 50 %?

 

Questi piccoli consigli che vado a scrivere in questo articolo, serviranno per aiutarti ad aumentare il fatturato nonostante il calo dei clienti, non è una ricetta magica, ma un lavoro che avresti dovuto fare da sempre e ripetere continuamente, crisi SI o crisi NO.

 

Spesso in altri articoli abbiamo parlato come si fa e perchè è importante sfruttare al massimo ogni cliente che entra nel bar, letteralmente, ogni cliente va spremuto come un limone.

Non vuol dire che dobbiamo imporci facendoci voler male, ma attraverso il marketing dobbiamo cercare di invogliarli a spendere di più e renderli felici.

 

Qui mi ripeterò un po’, avendone già parlato in altri articoli, ma il messaggio non è stato recepito in modo chiaro, la ripetizione aiuta e quindi voglio che ripetiate con me queste due paroline, necessarie in qualsiasi azienda del pianeta:

 

UPSELL e CROSSELL

 

Mi rendo conto che magari la lingua inglese ci rallenta sempre e quindi semplifichiamo ulteriormente

 

UPSELL: Vendere un prodotto più caro rispetto a quello scelto dal cliente, un prodotto magari di migliore qualità o un prodotto premium.

 

CROSSELL: Abbinare al prodotto scelto dal cliente un altro prodotto, di solito è qualcosa che completa il prodotto principale, ma non necessariamente.

 

Spesso crediamo di dover scegliere tra una strategia e l’altra ma non è così,

 

nel tuo bar devi implementare entrambe queste strategie.

 

Quindi la prima cosa da fare quando si ha un calo così drastico di clienti è massimizzare i clienti che si hanno già, in parole poverissime, vendere di più, devi farlo adesso se non vuoi rimanere ancora con l’acqua alla gola.

 

Questo significa che adesso, ti metti seduto, prendi un foglio bianco, una penna e metti giù una serie di upsell e crossell che puoi iniziare a servire da domani mattina.

 

Fai ad esempio l’abbinamento con l’espresso, se hai un caffè che potresti vendere ad un prezzo più alto, lo proponi al cliente, e questo potrebbe essere il tuo upsell, proponendo inoltre anche un prodotto in abbinamento che possa completare , un cioccolatino, un biscotto, un pacchettino di caramelle, qualsiasi cosa che possa abbinarsi al prodotto, qualcosa che faccia aumentare lo scontrino al cliente e nel contempo sia comunque una buona offerta per lui.

 

Non devi per forza farlo con il caffè, se ad esempio servi dolci, servi cocktail e aperitivi,

spingerai il cliente a comprare la versione premium di quello che sta acquistando e mettendo vicino un prodotto che vada a completare l’offerta.

Ti saranno grati e tu incrementerai di nuovo il tuo fatturato.

 

Facciamo un piccolo riassunto, cosa devi fare adesso?

 

  • Sederti davanti ad un foglio bianco
  • Scrivere i prodotti che vendi di più all’interno del tuo locale
  • Per ogni prodotto, se possibile, offrire una versione premium con un prezzo maggiorato che sia conveniente per cliente e per te
  • Per ogni prodotto offrire un qualcosa che possa accompagnare o che lo completi ovviamente con un prezzo maggiorato ma che sia conveniente se acquistato in combo con il prodotto principale
  • Una volta organizzato e fatto bene i conti, fai in modo che il tuo cliente lo sappia. Avendo la possibilità di sfruttare queste offerte, oltre a dirlo personalmente, potrai creare del materiale cartaceo che il cliente stesso avrà sotto agli occhi e potrà approfittarne.
  • Anche se crei il materiale cartaceo, la vendita è sempre necessaria, quindi se vorrai incrementare il fatturato, TIRA fuori la grinta e proponi le offerte ad ogni cliente che entra, senza paura, qualsiasi azienda del pianeta deve vendere per andare avanti, il bar non è da meno.

 

Chiaramente queste sono cose necessarie che non devi fare solo in questo momento di crisi, devi creare una struttura di offerte e rinnovarle continuamente, l’ho scritto in tanti articoli ormai.

Oggi è la prima cosa che devi fare, non puoi permetterti di andare a fare acquisizione clienti, perché in azienda è l’attività più costosa, quindi devi massimizzare il più possibile quello che hai già.

 

Non voglio infierire perché i tempi non sono facili, ma se ad oggi dopo tutti gli articoli che abbiamo scritto sulla lista clienti, mi avresti ascoltato, oggi avresti potuto attirare a te i tuoi clienti che non avevi più visto dal lockdown, magari inviandogli una mail, facendogli un’offerta, inviandogli una lettera a casa, quindi ad oggi il mio pensiero non cambia, anzi, sfrutta la situazione per creare finalmente la tua lista clienti.

 

Non dimenticare di essere chiaro con loro, se stai creando una lista clienti per fare marketing, diglielo chiaramente, e rispetta il GDPR, fai in modo che per loro sia troppo conveniente lasciarti i propri dati.

Nota molto importante da non trascurare:

Creerai un’offerta in cambio dei dati che non potranno rifiutare.

 

Ancora una cosa, ho sentito che molti locali che lavorano vicino agli uffici hanno perso un bel po’ di clienti durante la pausa pranzo, potresti organizzarti per portare il pranzo direttamente in ufficio a loro.

Fatti un giro per gli uffici per vedere se c’è possibilità di fare una cosa del genere, purtroppo di questi periodi dovrai anche andare alla ricerca di clienti essendo fondamentale per la tua attività.

Molte aziende impediscono ai propri dipendenti di uscire durante la pausa pranzo per paura del virus, e quindi cerca di inserirti per portare un po’ di ristoro a questi lavoratori, alleggerisci loro dal portarsi da casa il pranzo, incrementando ulteriormente la tua cassa.

Provaci, magari non funziona, ma provaci lo stesso, tentar non nuoce!

 

Come vedi non esiste bacchetta magica, ma ormai lo sai bene, qui c’è da farsi il culo, oggi più che mai, ma almeno farselo in modo intelligente, è questa la differenza fra un barista ed un imprenditore.

 

Spero vivamente che la situazione si normalizzi il prima possibile, ma nel frattempo  lavora costantemente sul marketing del tuo locale, oggi più che mai, anche se i budget sono ridotti o quasi nulli non devi mai trascurare questa parte del business che è la più importante.

 

Voglio concludere questo articolo con un messaggio di speranza a VOI che state tenendo duro, arriveranno tempi migliori e se lavorerete bene oggi, ne sarete i protagonisti domani, quindi per me siete degli eroi e lo sarete sempre, solo lavorando duramente oggi andrà tutto bene davvero.

 

Alla tua Libertà

 

Mirko Bifano

 

PS: Ci siamo quasi, a  breve uscirà il primo sistema che ti guida passo passo nella creazione del marketing del tuo bar.

 

Manca veramente poco ormai, ti ricordo che per gli iscritti alla newsletter ci sarà un mega sconto per il lancio, l’iscrizione alla newsletter è gratuita, quindi non perdere altro tempo ed inserisci i tuoi dati qui in basso, non te ne pentirai.

 

Mirko Bifano