FARE POST SU FACEBOOK A CASACCIO NON PORTA SOLDI IN CASSA, QUINDI COSA POTRAI FARE PER IL TUO BAR?

27 Aprile 2020 0 Di baristalibero
FARE POST SU FACEBOOK A CASACCIO NON PORTA SOLDI IN CASSA, QUINDI COSA POTRAI FARE PER IL TUO BAR?

Metteresti mai in forno a cucinare nello stesso momento 4/5 tipi di brioche di differente misura e grandezza?

Non ho sentito la risposta, ma spero che sia stata no. No! Cosa otterresti altrimenti ?

Forse, e se hai un po’ di fortuna, qualcuna sarà cotta e fragrante mentre altre saranno ancora crude, in altri casi addirittura bruceresti quelle più piccole dovendo buttarle nella spazzatura.

Non vedrai clienti contenti se lavorerai così e le tue finanze ne risentiranno.

 

Sarà invece opportuno conoscere tempi di pre-riscaldamento del forno assieme ai minuti necessari per la cottura, al fine di ottenere da ogni brioche fragranza ideale e soddisfazione per i clienti.

 

Questo non pensavo fosse necessario scriverlo, ma per rendere bene l’idea ho messo giù comunque qualche riga.

 

Se non vorrai buttare via del materiale che hai pagato al tuo fornitore…. Perché allora, dovresti buttare via il tuo tempo postando sulla pagina facebook contenuti non inerenti alla tua attività oppure i tuoi soldi in sponsorizzate spesso inutili e poco risolutive?

Vorrei innanzitutto consigliarti di leggere attentamente tutti i 237 articoli presenti nel Blog di Barista Libero, troverai spunti davvero utili per la tua attività e lasciaci pure un feedback quando vuoi, è molto importante per noi.

 

Ma vediamo assieme nei punti che ho preparato in questi articolo, quali saranno i bersagli da cecchino che ogni Barista Imprenditore dovrà mirare:

 

  • Uno strumento che ogni barista DOVRA’ avere sarà la: LA LISTA CLIENTI

 

Costruire la tua lista clienti. Si lo so che è un po’ “Sbatti”, ma sarà necessario farla se non vuoi perdere incasso e tempo prezioso.

Ormai come ribadito da tempo, non possiamo più permetterci di attendere che i clienti entrino da soli nel locale, non garantendo così fatturato e utile necessario ad andare avanti.

Se non hai nessun contatto dei tuoi clienti, come riesci a comunicare con loro?

Perché parliamo spesso della lista clienti?

Perché è inutile e poco misurabile utilizzare i social a casaccio, e non puoi mai avere un controllo diretto come ad esempio se ti rivolgessi direttamente al tuo cliente tramite lista contatto, numero telefonico o e-mail.

Come fare per averli?

Preferisco dare sempre al cliente qualcosa in cambio, ricompensandogli ciò che chiedo con un piccolo gesto con ad esempio una colazione o un buono da spendere nel mio locale.

Successivamente sarai tu a sfruttare questo investimento, a creare il materiale di marketing, da inviare loro off-line direttamente a casa con un bel pacco/lettera, oppure on-line con materiale scritto in Copy da te, entrambe le metodologie con l’unico scopo finale di portare sempre più clienti a spendere nel tuo locale.

Una tecnica molto affine che potresti utilizzare sin da subito trovandola nell’articolo:

 

[MANUALE PRATICO] Come comprare un cliente a vita al costo di soli 10 caffè.

 

Ti basterà qualche click su questo articolo per scoprire una tecnica affine, che ti darà molti risultati, invece di postare a casaccio una tantum su facebook.

 

Oppure iscriviti alla newsletter inserendo qui la tua mail e così riceverai queste informazioni preziose nella tua posta elettronica gratuitamente

 

Non dovrai così perdere minuti preziosi a ricercare informazioni sul blog, sarà molto più semplice aiutarti e rendere la tua ripartenza più redditizia.

 

 

Ma andiamo avanti…

 

I tuoi investimenti saranno molto più precisi, e con risultati positivi, come ad esempio cucinare le brioches con le rispettive tempistiche.

 

Conosco Baristi di Bar in Italia che hanno oltre 5.000 contatti di clienti fidelizzati negli anni, il proprietario mi ha inoltre raccontato che tutti i giorni manda gli auguri di compleanno a circa 20/30 pax, e tutti messaggi sono personalizzati con il nome del cliente. Davvero bravo. E’ un modo gentile per rimanere in contatto e a tutti fa piacere ricevere un sms di Augurio.

 

  • Altro strumento molto molto efficace è: l’email marketing

 

Hai mai fatto caso che pochissimi bar e caffetterie utilizzano le email per fare comunicazione con i clienti?

Eppure, sono uno strumento potentissimo, che utilizzano le grosse strutture ricettive ma sottovalutate dalla stragrande maggioranza dei Baristi.

Con le email potresti comunicare ai tuoi clienti l’arrivo di nuovi prodotti, le offerte dedicate a loro, fare comunicazione in generale, organizzare un evento ed invitarli.

Ed ecco che rientra in campo l’importantissima lista contatti

Poi una volta creata la tua lista clienti utilizzala per comunicare con loro le tue novità, le offerte, gli eventi, eventuali comunicazioni di ogni specie!

Se vuoi fare un lavoro ancora più accurato potresti dotarti di un autoresponder, un software che si occupa di inviare le email al posto tuo, ovviamente impostato da te, non pensare subito di sbolognare il lavoro ad un altro.

Questa è un’attività che deve fare l’imprenditore, quando in fase iniziale il nostro marketing è a zero, dovendo iniziare a creare una strategia di marketing comprese anche di email.

Non trascurare questo passaggio! Se un tuo concorrente si svegliasse prima di te, inizierebbe subito a fare la sua lista clienti e non perderebbe un secondo a sottrarti email sei fregato, rincorrere sarà difficile.

 

Non è finita qui…. Dobbiamo essere dei veri e propri cecchini se vogliamo ottenere risultati concreti, e per farlo ti vorrei dare questo altro tema su cui riflettere:

 

  • LE JOINT VENTURE

Ma vediamo assieme cosa vuol dire:

“Una Joint Venture (associazione temporanea di imprese) è un contratto con cui due o più imprese si accordano per collaborare al fine del raggiungimento di un determinato scopo o all’esecuzione di un progetto.

E’ un vero contratto e non costituisce un nuovo soggetto di diritto distinto dalle imprese che lo hanno stipulato.”

Questa è una definizione ufficiale, non essendo nient’altro che un accordo fatto con un’altra azienda per un obbiettivo comune.

Come potrà essere utile nel tuo caso?

L’obbiettivo sarà quello di acquisire più clienti e quale azienda coinvolgerai in modo da stringere un accordo profittevole per entrambi.

La prima cosa che farai sarà l’analisi dei tuoi clienti, capendo così se sono potenziali clienti di qualche altra azienda: non intendo un altro bar, ma aziende di qualsiasi tipo.

 

Se hai una clientela per lo più femminile per esempio, loro saranno probabilmente clienti di una parrucchiera, un estetista, rendendoti così conto da solo a quali e quante aziende puoi rivolgerti per stipulare una Joint venture.

 

L’accordo da prendere dovrà essere vantaggioso per entrambi e l’obbiettivo reciproco sarà quello di acquisire e far acquisire, più clienti.

 

Cosa andrete a fare?

Andrete a creare del materiale di marketing, dove ogni nuovo cliente proveniente dall’altra azienda riceverà qualcosa, un regalo, uno sconto o altro, sempre in cambio dei loro dati.

Cercherete di acquisire più clienti entrambi, in cambio di qualche incentivo per andare nelle rispettive aziende.

Con uno sconto, un servizio in più, un regalo, quello che vi sembrerà più opportuno.

Come già scritto in un altro articolo ricordati anche che, richiedendo i dati di questi clienti, dovrai chiedere l’autorizzazione ad utilizzarli per fini commerciali.

Nessuno ti vieta di fare più Joint Venture, l’importante è che tu le faccia in posti dove ci possono essere tuoi clienti in target, altrimenti non funziona, ti ritroveresti solo ad aver perso tempo e soldi, alla fin fine rinunciando e convincendoti che non funziona.

Una volta acquisiti i dati di questo nuovo cliente dovrai spronarlo a rientrare nel tuo locale, altrimenti non ti sarà servito a niente.

Se non ti va di scrivere mail, lettere, generare offerte e quant’altro, non iniziare proprio a fare Joint Venture con altre aziende, non ti servirà a niente.

Lo dico per te, sta a te la scelta, l’importante sarà poi non lamentarsi che non funziona niente, come dico sempre, se alzi la serranda aspettando che i clienti entrino sei fuori strada, non vivi nell’epoca giusta, il mondo si è evoluto e devi darti una svegliata se non vuoi rimanere al palo.

 

Non volevo essere troppo duro, ma vedo solo lamentele, nessuno che cerca di rimboccarsi le maniche ed andare a prendersi i clienti con il coltello in bocca.

 

Ma sono certo del fatto che se stai leggendo questo articolo sto parlando con una persona illuminata che vuole sapere di più e vuole migliorarsi.

 

Gli altri concorrenti staranno dietro.

Quindi ricapitolando, come fare per creare una Joint venture che sia efficace?

 

  1. Fai un’analisi delle tua clientela
  2. Individua le aziende che possono avere dei clienti in target
  3. Fai un accordo con l’azienda in questione, che sia profittevole per entrambi
  4. Accordati con l’azienda sul bonus, offerta, regalo ecc… da concedere ai nuovi clienti
  5. Crea materiali di marketing da inserire in entrambe le aziende
  6. Raccogli i dati dei nuovi clienti
  7. Genera offerte per riportarli dentro o per aumentare il loro scontrino medio

 

 

Ecco, questo è un esempio su come fare,

È facile? Assolutamente no.

È veloce? Nemmeno.

È utile? Assolutamente si, è davvero utile.

 

Può farti acquisire un botto di nuovi clienti in target.

 

Hai già fatto qualche Joint Venture in questo modo? O molto meglio di così?

Scrivimelo all’interno di del nostro Gruppo su Facebook: Barista Libero Gruppo Pubblico

 

Spero di esser stato quanto più soddisfacente e trasparente, trasmettendoti l’importanza dello studiare e compiere azioni mirate, affinché tu riesca a raccogliere prospect già caldi e convertirli in clienti felici, compratori  fidelizzati.

Hai inoltre capito che condividere saltuariamente dei contenuti di vario genere, su prospect (persone) freddi, non porta risultati positivi. L’epoca del “faccio pubblicità” che così le persone mi vedono non esiste più.

Tutto ciò che non puoi misurare, non è marketing.

 

E comunque sappi che se vorrai affrettarti perché sei desideroso di saperne di più, scoprire altri punti segreti che in questo articolo non ho scritto e non lasciare neanche un millimetro di vantaggio ai tuoi concorrenti devi iscriverti alla newsletter

Noi ci siamo e non vediamo l’ora di vederti davanti alla concorrenza!

Sarà impossibile raggiungerti una volta in testa! NO WAY.

“The only chance we have it’s to win”

 

Alla Tua Libertà

Giacomo Grosso

Giacomo Grosso