Barista, ma come fa il tuo concorrente ad avere quei prezzi?

27 Novembre 2019 0 Di baristalibero
Barista, ma come fa il tuo concorrente ad avere quei prezzi?

Ciao Barista,

Quante volte ti sei imbattuto in un bar e mettendo a confronto i suoi prezzi con i tuoi hai pensato, ma come fa?

Ti viene sempre da pensare che ci sia qualcosa sotto, qualche sotterfugio, ti viene anche da litigare con i tuoi fornitori, perché pensi che ti stiano facendo pagare oltre il dovuto

ma siamo proprio sicuri che questi prezzi fatti dai tuoi concorrenti siano fatti con cognizione di causa?

Secondo te sanno davvero cosa stanno facendo, o cercano solo di attirare più gente dentro con i prezzi bassi?

Come già detto più volte, avere prezzi bassi non ti garantisce di lavorare di più, anzi molto spesso ti permette anche di lavorare di più, ma guadagnare molto meno di quello che ti serve per vivere, allora diventa anche un doppio senso abbassare i prezzi se poi sei costretto ad aumentare i costi perché non riesci a star dietro al flusso di clienti, quindi aumenti il personale e continui a guadagnare di meno, aumentano gli acquisti per sopperire all’aumentato consumo e continui a guadagnare di meno.

Così facendo stai facendo girare un botto di denaro che non si ferma mai nelle tue tasche, e se questa è la tua idea di azienda, te lo dico sinceramente non mi trovi d’accordo.

Tu devi creare la tua azienda per migliorare il tuo stile di vita e non peggiorarlo, quindi mettere in leva il tempo dei tuoi dipendenti e liberare il tuo tempo, aumentare i tuoi guadagni personali, ottenere successo, ingrandirti, espanderti.

Questo è quello che vogliamo tutti quando apriamo un’attività, non lo facciamo per campare, lo facciamo per ottenere tutto il successo possibile, è con questo spirito che dovresti lavorare sulla tua azienda.

Perché ti ho fatto questo preambolo, per farti capire che troppo spesso quando vedi un tuo competitor con i prezzi così bassi è dovuto ad una cattiva gestione aziendale, cercano solo di attirare clientela abbassando i prezzi perché non sanno in che altro modo farlo.

Spesso sul blog abbiamo parlato delle OFFERTE, ma vanno fatte in modo intelligente e soprattutto devono essere misurabili e replicabili.

Ci possono essere dei casi in cui puoi fare un offerta e andare sotto il prezzo di mercato su qualche prodotto per portare magari un determinato tipo di clientela nel tuo locale e poi una volta dentro fargli degli upsell e crossell, ma tutto studiato prima a tavolino e non improvvisato abbassando i prezzi e basta.

È realmente difficile fare l’imprenditore, soprattutto in un paese come l’Italia, dove lo stato fa di tutto per metterti i bastoni fra le ruote, dove sei sempre visto come un delinquente dalle istituzioni, che invece dovrebbero spronarti a fare sempre di più perché grazie al tuo lavoro puoi dare posti di lavoro, e quindi generare ricchezza, ma è inutile ormai parlarne, non lo capiranno mai, mi sono rassegnato da questo punto di vista.

Quello che ti chiedo e di NON diventare tu il bar con i prezzi stracciati, lavoreresti il doppio per ottenere di meno, e aumenteresti solo la tua frustrazione, sono sicuro che se ti prendi il tempo per leggere i nostri articoli del blog ed informarti continuamente sul tuo lavoro, non lo farai, perché prendi molto seriamente il tuo lavoro, quindi hai capito che abbassare i prezzi è una scelta scellerata che fa fallire ogni giorno centinaia di aziende, perché non hanno più i margini per operare.

In un altro articolo abbiamo parlato proprio del contrario, cioè dovresti puntare ad essere il bar più caro della tua zona, aumentare i tuoi margini ed offrire un prodotto ed un servizio straordinario.

Alla fine ritorniamo sempre sullo stesso punto, non voglio annoiarti, ma non mi stancherò mai di ripeterlo, se facciamo dei confronti con questi locali a prezzi stracciati è perché siamo uguali alle migliaia di altri bar sparsi sul territorio, il tuo bar è diventato una commodity, come il carbone, il petrolio, lo stesso caffè che vendi tutti i giorni.

Rimanendo in questa situazione ti andrai a scontrare solo con una feroce guerra dei prezzi, una guerra dalla quale nessuno esce vincitore, a meno che non hai le risorse di una multinazionale, ma non credo sia il nostro caso, almeno per ora.

Per uscire da questo empasse ci vuole solo una cosa: CORAGGIO.

Perché ci vuole coraggio per fare delle scelte diverse dalla massa, ci vuole coraggio per diversificare il proprio locale dagli altri, ci vuole coraggio per studiare come migliorare tutti i giorni, ci vuole coraggio per investire nella propria azienda, ci vuole coraggio per aumentare i prezzi, ci vuole coraggio per delegare il lavoro di banco ai propri dipendenti, ci vuole coraggio per lavorare sul marketing della propria azienda, perché alla fine ci vuole coraggio per creare un brand che venga riconosciuto a prima vista dai clienti!

Nell’ultimo periodo ci hanno contattato molti imprenditori coraggiosi, che hanno capito che avere il proprio caffè con il loro marchio, non è semplicemente il soddisfare il proprio ego, ma è una strategia differenziante unica, che ci eleva rispetto ai nostri competitor e ci fa uscire da questa guerra dei prezzi.

Noi li ringraziamo pubblicamente tutti i giorni, perché è grazie a loro che ci viene voglia di continuare a lavorare e a scrivere, a fare video per cercare di aiutare quanti più baristi possibile, non se ne può più di vedere chiudere attività o di veder sminuito un lavoro così importante come il nostro.

Quindi, da oggi in poi, quando vedi un tuo concorrente abbassare i prezzi a caso, non ti preoccupare perché lui sta andando incontro a mille difficoltà, intanto tu mettiti al lavoro per differenziare il tuo locale dalla concorrenza per non essere più paragonato a nessuno e aumenta i tuoi prezzi.

Intanto iscriviti alla nostra lista ed entra nel mondo di barista libero, come hanno fatto già centinaia di baristi in tutta Italia, ti aspettiamo

Alla tua libertà

Mirko Bifano

Mirko Bifano