“TRUFFATI BANCHE”, BARISTA, QUANTO è IMPORTANTE CONOSCERE QUELLO CHE FACCIAMO?

10 Aprile 2019 0 Di baristalibero
“TRUFFATI BANCHE”,  BARISTA, QUANTO è IMPORTANTE CONOSCERE QUELLO CHE FACCIAMO?

La storia delle persone che hanno investito nelle e con le banche italiane è una storia triste di persone truffate da un sistema, non voglio commentare questa storia e sono completamente con le persone che hanno investito i loro risparmi, spero possano trovare presto la serenità.

Però prendo spunto da questa storia per ribadire un concetto fondamentale:

“Dobbiamo conoscere quello che facciamo”

Non possiamo più permettere di affidarci a qualcuno con gli occhi completamente chiusi, dobbiamo vigilare, questo sia nella nostra vita privata, vedi la storia delle banche e sia se abbiamo un azienda.

Questo deve avvenire a tutti i livelli, se hai un bar, non puoi delegare completamente al tuo commercialista la contabilità e poi lamentarti, devi seguire e vigilare , questo non vuol dire che devi diventare un esperto o prendere una laurea in economia, ma devi iniziare a conoscere le basi, devi fare una pianificazione fiscale insieme al tuo commercialista per cercare di pagare meno tasse possibili in modo legale e soprattutto non  avere sorprese all’improvviso.

Soprattutto non puoi delegare il tuo prodotto principale ad un’altra persona o azienda e chiudere completamente occhi e orecchie.

Non ti è concessa questa cosa, non puoi, non in questo momento storico dove le informazioni corrono alla velocità della luce.

Decidere di affidarsi completamente ad un’altra azienda o persona senza avere un minimo di controllo ti rende automaticamente vulnerabile, mi dispiace dirtelo ma rientri automaticamente nei “truffati banche”, quindi sei in buona fede ma hai la leggerezza di sottovalutare il problema.

C’è un detto a cui tutti noi non diamo tanto peso, lo crediamo scontato ma non lo rispettiamo mai.

“prevenire è meglio che curare”

È proprio vero, questo è un nostro bias cognitivo che ci fa mettere gli allarmi in casa dopo essere stati derubati, ci fa assicurare dopo aver subito il danno, e ci fa interessare dopo aver perso tutto.

DEVI PREVENIRE

Perché puntiamo tanto sul fatto che tu debba interessarti a saperne di più sul tuo caffè e non delegare completamente al tuo torrefattore?

Perché non voglio che tu sia in balia delle onde a rischiare di affondare in acque gelide.

Decidere di prendere in mano il tuo destino non è un favore che fai a noi, ma a te stesso, non avere più legami ed essere libero ti aiuterà ad essere indipendente e costruire il tuo brand unico che può crescere all’infinito.

Come si può fare per iniziare a diventare indipendenti e liberi?

Inizia a leggere e studiare, segui corsi, e prendi spunti da tutti i settori, scopri chi negli anni ha creato un brand, capirai che le aziende che hanno il controllo sul loro prodotto sono quelle che hanno un brand duraturo e che guadagnano davvero mentre i rivenditori raccolgono solo le briciole, non lo diciamo noi è sotto gli occhi di tutti.

Questo è il motivo per cui insistiamo sull’autoproduzione del caffè, se nel tuo bar è il caffè il prodotto di punta non puoi delegarlo alla cieca ad una torrefazione, perché mettendo il suo nome ovunque sta sviluppando il suo di brand, non il tuo.

Ovviamente non è facile, significa metterti in discussione e decidere di investire nella tua azienda, magari rinunciando a qualcosa di superfluo oggi per avere dei risultati domani.

La prima cosa da fare è non essere sottomesso a nessun contratto, quindi acquistare la macchina del caffè e rinunciare al comodato d’uso, abbiamo dimostrato ampliamente che oggi esiste un mercato dell’usato immenso e ci sono macchine per tutte le tasche, bisogna iniziare con poco se non si hanno i mezzi e crescere.

Poi bisogna prendere una decisione importante:

  • diventare responsabile al 100 % del proprio caffè e quindi produrlo in casa, e anche qui abbiamo dimostrato che oggi si può fare e non è più come un tempo
  • Decidere di mettere il tuo brand sul pacchetto di caffè ed affidare la produzione ad un’altra azienda, anche in questo caso abbiamo dimostrato che puoi farlo in modo “facile”.

In tutti e due i casi il responsabile diventi tu, non sei più legato da vincoli e automaticamente non rischi più di diventare un “truffato dalle banche”, questo è vero ormai in tutti i campi della nostra vita.

Bene credo che hai capito che dobbiamo prenderci delle responsabilità se non vogliamo trovarci in brutte situazioni, se ne vuoi sapere di più leggi gli altri articoli sul blog ed iscriviti alla nostra newsletter, ti aspettiamo

 

 

 

 

Alla tua Libertà

Mirko Bifano

Mirko Bifano