BARISTA, SE VUOI SALVARTI, SPEGNI LA TV!

Molte volte nel corso della mia carriera mi sono chiesto fino a che punto potevo arrivare: con questo ragionamento non voglio intendere sensazioni di sconforto o difficoltà sul percorso bensì, man mano che il lavoro procedeva, nuove tecniche di lavorazione arrivavano, e dovevo e volevo adeguarmi.

Stare al passo con i tempi e sempre stato molto importante, anche se ti devo confessare che a volte sono rimasto un po’ indietro per pigrizia “tecnologica” rispetto agli altri.

Ben presto ho rimediato ai miei errori, studiando e applicando tutto ciò che prima avevo sottovalutato.

Difficoltà? Certo, molte volte accade anche che qualcuno ti mette i bastoni fra le ruote, ma a testa bassa e tenacia a go go ogni cosa si può risolvere.

Immagina oggi, quasi nel 2020, guardandoci alle spalle, non dico trenta, quarantanni fa ma solamente 10… Quante cose sono cambiate sia a livello operativo che nella vita di tutti giorni?

Riusciresti a tornare indietro, ad usare un vecchio telefonino, SMS, MMS, senza Facebook per comunicare la tua attività o il tuo lavoro, e senza tutte le grandi comodità che negli anni ci sono venute incontro?

CERTO CHE NO!!

E non lo dico perché sono convinto, ma sicuro che anche tu vuoi continuare ad avere questo standard di vita, migliorarlo rispetto ad un sistema VECCHIO e più COSTOSO!

Già, se negli anni ‘60 e ‘70 il mercato era diverso dai giorni nostri, anche le esigenze lavorative, prodotti e sistemi di vita erano totalmente altre. Di sicuro allora le persone non volevano vivere facendo la stessa fatica dei lavoratori dei primi anni del ‘900.

L’evoluzione avanza, non chiuderti, devi comprenderla, studiarla ed applicarla.

Mi vuoi dire che da oggi al 2028 Il mondo non farà passi da gigante?

Solo io li vedo tutti i giorni?

Parlo costantemente con imprenditori di tutti i settori (specialmente ristorativi) – infatti dal 19 al 23 gennaio siamo stati al SIGEP di Rimini per esporre la nostra idea rivoluzionaria, che migliorerà e semplificherà di gran lunga la vita dei baristi.

Sai qual è la cosa più bella?

Che durante queste occasioni si vedono e si vengono a conoscere centinaia e centinaia di realtà lavorative diverse.

A volte, e con delle fette di prosciutto sugli occhi, ci facciamo distrarre dalle lamentele altrui, dalla cronaca/gossip inutile per migliorare la nostra situazione lavorativa, distogliamo Il nostro prezioso tempo togliendo attenzione dei nostri obiettivi.

Vorrei chiederti un favore… Prova anche tu, come ho fatto io.

SPEGNI LA TV!! ( per 1 settimana )

Non guardare talk show, evita il telegiornale e concentrati di più sulla strategia vincente da applicare nel tuo lavoro…

Alla sera sei sul divano e vorresti accendere la tv? Guardati un video su YouTube!

Ma un video intelligente, non perderti dietro macchine che sgommano o musica… Qualsiasi cosa riguardante una persona che sta meglio di te, sia lavorativamente che nella vita!

Cerca un nesso magari con il tuo lavoro… Oppure cerca di capire perché e come ha fatto quella persona a stare meglio di te!

Tutti figli e nipoti della regina d’Inghilterra? NO!

Gente comune, persone speciali, che si sono guardate allo specchio e hanno detto:

NON HO PIÙ TEMPO DA PERDERE!!

( La Tv era spenta da un mese, ormai )

C’è chi ha cominciato a cinquantanni, chi a 40, chi a 30, o chi ha 60…. Beh, insomma, in un modo o in un altro non c’è data precisa per cominciare a fare cose che non avevi fatto prima d’ora.

Ricordo con simpatia un video su YouTube, credo si chiamasse YouTube Stories, che in appena 10 minuti raccontava della nascita di una cartolibreria fondata da un signore all’inizio degli anni ‘60, per poi passar di mano alla figlia negli anni ‘90 e nel 2010 anche la nipote era entrata in azienda di famiglia.

Incredibile come dopo tanti anni di successi l’attività sembrava essere volta al termine, poco consumo, tasse sempre più alte, centri commerciali ovunque, concorrenza spietata, competitors agguerriti … Beh, ognuno tira l’acqua al proprio mulino, ma per la cartolibreria di Mantova sembrava essere giunta la fine…

Fino all’arrivo in azienda della nipote, astuta e intelligente che ha saputo adattare il business di libri e giornali all’epoca moderna.

La sua idea ovviamente era di creare una lista prodotti serviti, oltre che nel negozio fisico, anche online, notizia sottovalutata da tutti.

Accettata in men che meno dal nonno della ragazza… Bene! Per fartela breve, grazie alla buona volontà della nipote e all’intraprendenza della madre, da lì a qualche mese erano tutti e tre concentrati a impacchettare libri e giornali RICHIESTI ONLINE DA TUTTO IL MONDO!

Con tanto di pagamento effettuato in anticipo rispetto alla merce ricevuta!!

Insomma, cartolibreria salvata, tre posti di lavoro ristabiliti con sicurezza e margini di guadagno triplicati!!

Una sana ventata di freschezza!

Ho riportato questo esempio perché è a dir poco lampante, ma ce ne sono migliaia in rete… Basta concentrarsi e cercare di capire in quale direzione si voglia andare!

Sono sicuro e certo che anche nel mondo del bar, dei baristi, del caffè ci sono e ci saranno notevoli miglioramenti in campo lavorativo.

Fino a questo momento sul nostro blog hai a disposizione più di 90 articoli DEDICATI a tutti i Baristi che vogliono riprendere il totale controllo della propria azienda, GRAZIE ad una singola IDEA!

Cogli l’occasione, stiamo mettendo nero su bianco il triplo degli articoli finora presenti!

Spegni la tv perché non c’è più tempo da perdere!!

Scrivi il tuo nome, cognome e indirizzo email e riceverai gratuitamente la nostra newsletter

Alla tua Libertà

Barista Libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: