BARISTA, TI SVELO UN SEGRETO!

20 Dicembre 2018 0 Di baristalibero
BARISTA, TI SVELO UN SEGRETO!

Ho una domanda per te!

Qual è la particolarità unica del tuo caffè?

Mi spiace deluderti ma era una domanda retorica, so che non ne hai, o meglio, la maggior parte dei baristi sono RIVENDITORI di altri marchi!

E di conseguenza, non avendo il controllo della materia prima, “con le mani legate”, rivendono il caffè di qualsiasi altro torrefattore, molte volte ignari della qualità del prodotto che servono ai clienti finali.

Polemico? Dipende dal punto di vista!

Se invece hai deciso di rimanere qui, riflettiamo insieme…. parliamo esclusivamente dell’Italia e analizziamo il mercato del caffè;

 chi sono i maggiori torrefattori?

Ovviamente le grandi marche, le stesse che sono cresciute a dismisura negli ultimi 200 anni! Sia su scala nazionale che internazionale, applicando anche a causa dell’inflazione prezzi sempre più alti,

calcolando baristi ed imprenditori come limoni da spremere!

Inflazione, tasse, consumo, concorrenza… Bla bla bla… Tutto vero!

 Ma qualcuno è venuto incontro a Te?!

 È stato fatto qualcosa per i baristi in modo da poter alleggerire la fattura del caffè?

O meglio, gli stessi baristi hanno fatto qualcosa per avvantaggiare il proprio lavoro e per capire come fare per distinguersi in un mercato ormai saturo?

Diciamocela fino in fondo, aspettare che qualcuno faccia qualcosa per noi, che la crisi passi, che da un giorno all’altro guadagneremo di più, è una sciocchezza.

I risultati li hanno ottenuti quei baristi che si sono rimboccati le maniche e si sono impegnati per trovare la soluzione migliore al proprio lavoro!

Sai, proprio oggi ho letto il commento di una persona, un CLIENTE, che lamentava il fatto che otto caffè lisci su 10 sarebbero più buoni se fossero macchiati in quanto si stenta a trovarne uno degno di essere chiamato tale.

Quindi perché non decidere di prendere la situazione in mano e riportare il caffè a livelli alti, impossessarsi al 100% della materia prima, imparare a tostare in piena autonomia all’interno del proprio bar?

È giunto il momento di dare al proprio caffè un elemento distintivo, capace di essere notato, ricordato e consumato sempre più piacevolmente dai nostri clienti.

Sei a conoscenza di quello che trovi all’interno del pacco di caffè consegnato dal tuo torrefattore?

Penso proprio di no!

Puoi fare qualcosa se non ti trovi bene con il tuo torrefattore?

Siiiiiii, cambio e passo ad un altro!! Risposta sbagliata!

Non parliamo di assicurazione dell’automobile!

Non è più tempo in cui i baristi possono continuare a lavorare come quarant’anni fa, credendo e pensando che le torrefazioni dedichino attenzione e passione a tutte le attività!

La favola felice che qualche grossa torrefazione possa pensare alla prosperità dei 150.000 bar presenti in Italia è drasticamente finita!

Meglio così!

Chi sceglierà di essere padrone della materia prima come del locale stesso avrà possibilità di emergere, distinguendosi notevolmente da tutti gli altri bar, attirando la maggior parte della clientela!

– Staccati dalle multinazionali!

– Staccati dalla massa che ti vuole uguale agli altri!

– Staccati dai luoghi comuni!

TI SVELO UN SEGRETO!

Forse non lo sapevi, non lo sai ancora o magari non ti sei mai informato, nessun problema: lo sai che il prezzo del caffè verde parte da 4€/kg in su?

E tu, ancora lì, a telefonare e ordinare il caffè tostato di ALTRE AZIENDE a 20-30€/kg!

Pensa a dare una particolarità al TUO prodotto! Decidere sulla materia prima, decidere sulla tostatura del tuo caffè e soprattutto ammortizzare dell’80% i costi farà schizzare in alto il TUO personale fatturato.

Iscriviti alla newsletter se vuoi saperne di più

Alla tua libertà

Giacomo Grosso

Giacomo Grosso