TOSTARE CAFFÈ, DA DOVE PARTIRE!

Tu come me, ricorderai bene il primo giorno delle scuole superiori.

Io, scegliendo di cominciare la scuola alberghiera e specializzarmi nel mestiere del cuoco, ero all’alba di una nuova vita.

Si incominciava a fare sul serio.

 Da lì in avanti, studiavo e mettevo in pratica quello che avevo scelto di fare nella mia futura carriera.

Non è stata una scelta facilissima; determinata certo, sicuro che il primo passo DOVEVA essere compiuto.

Non si diventa cuochi dall’oggi al domani, non si può apprendere tutto e subito in pochi mesi – personalmente, credo nemmeno in una vita intera.

Così come barman professionisti,

baristi professionisti, sommelier, camerieri,

 in ogni settore bisogna cominciare dalla decisione di partire.

Facendo il cuoco da 14 anni e condividendo con Mirko le nostre svariate esperienze, sappiamo bene che a volte si possono riscontrare delle difficoltà, si sbaglia, si analizza l’errore e si impara a prevederlo per la volta successiva.

Poi, giustamente, quando arrivano le soddisfazioni vanno accolte, capite, valorizzate e trasmesse agli altri.

 C’è tanto lavoro dietro a tutto ciò ma, come nel bar,

anche in cucina tutto avviene step by step.

Com’è stato quando hai deciso di aprire il tuo bar?

O magari sei già imprenditore e stai lavorando all’interno della tua attività da molti anni?

Hai intenzione di aprire in futuro una tua azienda?

Se hai già cominciato di sicuro hai già la macchina del caffè in comodato d’uso, il tuo torrefattore ti porta il caffè, e a te non resta altro che macinarlo e servirlo sotto forma di espresso, cappuccino o quant’altro!

Ah, quasi dimenticavo …

Sulle tazzine c’è scritto il nome del tuo bar? Della tua attività? Del tuo prodotto?

C’è qualcosa che riporti il frutto del tuo lavoro?

Penso proprio di no!

Noi non ce l’abbiamo con le torrefazioni, ma desideriamo che finalmente imprenditori privati e baristi abbiano la possibilità di mettere nella tazzina il proprio prodotto.

Esattamente come succede a me il sabato sera verso le 23, oppure la domenica alle 14, quando giro fra i tavoli tra i clienti, vedo tanti volti contenti, persone soddisfatte dopo aver degustato la propria cena o pranzo.

I risultati ci sono.

 Ma dietro a tutto questo sappiamo che c’è tanto lavoro e studio, e voglio ribadire che, senza la decisione di cominciare, tutto ciò non sarebbe MAI arrivato.

Non sono mai stato d’accordo con chi non desidera aggiornarsi.

 Ed è proprio da questo tema che cerco di migliorare ogni giorno di più. Faccio delle ricerche quotidiane sui prodotti a km zero, discuto con i fornitori, mi confronto per essere sempre migliore della concorrenza.

Cosa posso fare per migliorare le mie ricette?

Qual è il procedimento corretto che devo eseguire?

C’è qualche strumento innovativo che magari una volta non esisteva e che oggi posso utilizzare?

Da cuoco, prendo in considerazione molte idee innovative che scopro grazie ad una ricerca continua.

Grazie a questo siamo arrivati al punto di dire che ogni barista deve cominciare a tostare il proprio caffè.

Apprendere quest’arte, farla propria e poterla esprimere all’interno della propria attività.

Sarai così totalmente padrone del tuo prodotto.

 Fino ad oggi magari hanno provato a tenertelo nascosto.

Non è più così.

Se ci segui da un po’ avrai certamente capito che noi di barista libero siamo a sostegno del lavoro svolto quotidianamente dai professionisti del settore.

Cominciare ed imparare a tostare sarà il primo passo.

 Potrai farlo in maniera automatica, poi, man mano che ti specializzerai, sarai capace di farlo in maniera manuale e di creare il tuo prodotto.

Sarai libero di scrivere sulla tazzina il nome del tuo caffè.

Vedrai anche tu facce stupite, persone contente del tuo caffè, clienti che tornano e che arrivano.

 CI SARÀ IL GIORNO IN CUI COMINCERAI!

Ti ho già detto che qualcuno preferirebbe non dirtelo? Che continuare sulla vecchia strada sarebbe meglio “per tutti”?

MA PER L’INTERESSE DI CHI?

NOI SIAMO DALLA TUA PARTE!

E se non hai capito bene rileggi questo articolo!

Sappiamo che ci sono centinaia e centinaia di baristi professionisti desiderosi di mettersi in gioco

e di mettere la faccia sul proprio caffè.

Diventare abili tostatori non avviene dall’oggi al domani, ma se non si decide di cominciare non si potranno mai raccogliere i frutti.

Nessuno può impedirti di informarti, di chiederci informazioni e di poter in seguito cominciare a fare ciò che è veramente importante per il tuo bar:

TOSTARE IL TUO CAFFÈ

Scopri da dove partire inserendo la tua mail qui in basso.

Continua a seguire il blog,

 stiamo scrivendo nuovi ed interessanti articoli

Alla tua Libertà

Giacomo Grosso

Giacomo Grosso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: